Traduzioni di documenti con Apostille AJA

Traduzioni con Apostille per l’estero tramite Prefettura, Notai, Procura della Repubblica

Paesi aderenti alla Convenzione dell’Aja

La Convenzione è un trattato internazionale, sottoscritto da diversi paesi, adottato a l’Aja il 5 ottobre 1961, nel quale viene specificato che un documento, emesso in uno dei paesi appartenenti alla Convenzione, può essere validato per scopi legali in tutti gli altri stati sottoscrittori. In altre parole: la certificazione del documento tradotto, detto apostilla, è valida per tutti i paesi che fanno parte della Convenzione, quindi non si rende necessaria una doppia certificazione da parte del paese originario e di quello ricevente.

Di seguito elenchiamo quali sono i paesi sottoscrittori della Convenzione dell’Aja.

Per l’elenco completo e aggiornato, scarica questo documento.

Paesi non aderenti alla Convenzione dell’Aja

Oltre l’apostille esiste un’altra forma di legalizzazione, che riguarda i documenti da validare per i paesi, che non hanno sottoscritto la Convenzione. In questo caso bisogna verificare in che modo i documenti legali stranieri possono essere certificati per il loro uso. In Italia l’autorità incaricata a questo tipo di legalizzazione per gli atti giudiziari è la Procura della Repubblica, per gli altri tipi di atti ci rivolgiamo alla Prefettura.

RICHIEDI UN PREVENTIVO IMMEDIATO GRATUITO

  • Trascina i file qui oppure
      E' possibile caricare più file inserendoli uno per volta. Dimensione massima per singolo file: 128MB.
    • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.