Traduzione certificata e traduzione giurata: differenze

Spesso si incappa nell’errore di considerare la traduzione certificata allo stesso livello, o uguale, della traduzione giurata (o legalizzata). Quest’ultima, infatti, ha valore legale, quindi segue il processo dell’asseverazione tramite il Tribunale (Giudice di Pace) o la Procura della Repubblica. La traduzione certificata, invece, garantisce semplicemente la fedeltà tra il contenuto originale nella lingua di partenza e il contenuto tradotto nella lingua di destinazione, quindi è priva di valore legale

Traduzione certificata ed Apostille: cosa sono?

Ricordiamo che l’Apostille è un timbro, che certifica l’autenticità della firma in un atto pubblico. Quindi, se viene richiesta l’Apostille, la traduzione certificata non basta, in quanto si rende necessario il verbale di asseverazione, che deve essere firmato da un pubblico ufficiale del Tribunale. Per lo stesso motivo le traduzioni certificate non possono essere apostillate in Tribunale, perché, per apporre il timbro sulla traduzione certificata, bisogna seguire sempre il processo di asseverazione in Tribunale.

PREVENTIVO ON-LINE IMMEDIATO

  • Trascina i file qui oppure
      E' possibile caricare più file inserendoli uno per volta. Dimensione massima per singolo file: 128MB.
    • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.